mercoledì 21 agosto 2013

Castelgomberto, incendio «doloso» tra gli ulivi: «Messaggio trasversale»

Quei filari di olivi in cui «ogni pianta sembra innescata da una mano esperta» hanno tolto un bel po' di sonno ad Antonino Casale, ma non la voglia di tenere la schiena diritta cosa che fa «da quarant'anni» anche se l'incendio «con ogni probabilità doloso» che ha colpito un centinaio dei suoi mille olivi a Monteschiavi di Castelgomberto «ha uno sgradevole retrogusto» quello si legge in certi romanzi, in primis quelli di «Leonardo Sciacia». Ho usato queste parole per iniziare un lungo approfondimento pubblicato oggi su Vicenzapiu.com. La vicenda descritta preoccupa non poco e c'è da sperare che in valle dell'Agno si cominci a ragionare seriamente sull'accaduto.

LEGGI L'INTERO SERVIZIO SU VICENZAPIU.COM

Nessun commento:

Posta un commento